Quasi corri e ti urtano
con ruote e valigette.
Lungo ì viali ti incrociano
ti sorpassano, i loro passi
non s’accorgono dei tuoi occhi caduti.
Un tempo ti rimbombavano nella testa.
Ora non più, scivolano
sulle vostre corazze di carne.
A malapena osi alzare lo sguardo.
Altre facce proseguono avanti come soldati
trattenendo il respiro.
Salutano a tratti.
Tu non ricambi
vedi su tutte le stesse smorfie di cera.
A malapena osi alzare lo sguardo.

foto: Carrie Ann Bade-Cupid complaining to Venus

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]