Alle sponde della luce siamo
abbandonati, siamo liberi, siamo nuove
avventure del respiro. Non é amore.
È la violenza della vita, dei sensi.
È solo la strada. È la carne senza freni. Ogni occhio
può essere limpido, può essere servo.
Per un’anima vergine non contano i secoli.
Siamo superstiti di un solo corpo.

foto: Michael Papendieck-Ignore the gravity, 2009

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]