Fu allora che sgorgasti dal mio aperto
cuore, armata
di carne e luci.
Il mio sangue una tenebra
immobile
ed ecco.
Tu la succosa primavera.
Io mento tremolante
di fame nera.

E i sogni miei
proruppero – cani e pirati.
E il corpo
mio – la polvere.

foto: Paola Pittori-Spicy instinct

[button link=”http://www.lietocolle.com/cms/?page_id=4631″ color=”orange” size=”small” target=”_self” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=””]ARCHIVIO[/button]