Dall’introduzione di Maurizio Cucchi

[…] i versi di Luca Minola si pongono come l’esito felicemente estetico di una meditazione che entra sistematicamente, quasi come una regola imprescindibile di vita, nella minuzia dei percorsi quotidiani, dalla casa all’esterno, dal proprio io al rapporto con l’altro, o nel segno dell’amore.
[…]ogni dettaglio, ogni unità espressiva ha un suo fondamento del pensiero del poeta, e dunque una sua necessità, che ce ne garantisce il valore, la qualità e insieme la maturità di un autore ancora giovane ma già più che promettente.

È dispersione, sfondamento di reti,
nostalgia avanzata fra le condizioni,
stampo di immagine protetta.

Se irradia è solo luce, sistema di luce.

Si separa, rotola nel flusso
in veloci soluzioni, fuori dai complessi strumenti.
*
Senza emissioni le vibrazioni dei sessi
rimangono nell’ordine,
ispezionate nel lungo stato di chiarezza.

Non cederà il corpo venuto di pazienza e spazio
nel legno fra le cose esatte.

(luce stravolta nello stile).
*
Ascolta, le radio muovono il vuoto
e l’immagine si è estesa.
Piccole luci entrano dalle vetrate,
la fonte in un giorno di pioggia.
Scarti il latte, la cucina si riempie di idee.
Parli delle sedi avanzate dove saremo esempi,
visitatori costanti e ombre per un futuro di volti.

Il libro di Luca Minola si può acquistare al nostro store online all’indirizzo http://www.lietocolle.com/shop/novita-editoriali/luca-minola-pressioni/ oppure inviando una mail all’indirizzo ordini@lietocolle.com