Qualcuno mi ha parlato la notte scorsa,
mi ha raccontato la verità. Solo poche parole
ma le ho comprese.
So che avrei dovuto alzarmi
e scriverle, ma era tardi,
ed ero esausta per aver lavorato
tutto il giorno in giardino a spostare pietre.
Ora ne ricordo solo il sapore –
non come di un cibo, dolce o aspro.
Più come una polvere fine, come polvere.
E non ero agitata o spaventata
ma soltanto rapita, consapevole.
È come succede talvolta –
Dio si affaccia alla tua finestra,
tutto luce brillante e ali nere
e tu sei troppo stanca per aprirgli.

Foto: The fame is just behind the doors

Archivio