I
Perché dunque ricordi l’inesausto
innamorarsi da bambini nella pietà di sogni che riparino
lo spaesamento
d’ogni risveglio senza. Sono le foglie, o forse la pazienza
montuosa di una cerva, nel macero pachidermico
del fiume: Prendi
il mio pane, e mangiane,
come entrasse nell’ordine scomparso dei campi dalle mie gambe di carne
la mira
viola sotto i tuoi occhi. O se è per morire intensamente
che siamo stati iniziati.

 

da Atto di vita nascente, in ebook per questa settimana a 0,99 €