Nata e residente a Brescia, insegna Lettere Classiche in un liceo.Oltre alla Storia della Letteratura Italiana (tra le estere la francese in particolare), i suoi studi si sono focalizzati sulla lirica greca e i poeti ellenistici, sui neoteroi e l’elegia latina. Maturata su decenni di letture e analisi critiche dei grandi maestri, la sua poesia si è tardivamente aperta al pubblico su riviste online, siti e partecipando con successo a concorsi letterari.

Al confine del campo
il canale si lascia rigare
dal filare dei cipressi:
geometrie in bianco e nero
celano il torbido del fondo,
i fumi di limo, più lenti della corrente.
Una foglia d’autunno frantuma la bugia
dello specchio; s’allontana sull’acqua
l’insetto pattinatore.