Devo stare ferma tutto il giorno
per prendere parte alla scena,
conficcarti il mio pianto dentro al petto
avere paura, cominciare.

L’attesa è quasi un bene
che mi canta sulla faccia.
Mi affronta a viso aperto, domanda,
ha la tua voce.

Il desiderio
non ha cattedrali di perché
ma case vuote,
e passi mossi verso l’orlo del mattino.

Il tuo corpo
è ancora
il baricentro della festa,

e la mia fame.

Ersilia Riccitelli nasce a Foggia nel 1990. Nel 2016 è tra gli autori segnalati del Premio Rimini per la poesia giovane e partecipa come giovane autore alla XIII ed. del Parco Poesia Festival, diretto e curato da Isabella Leardini. Lo stesso anno, con una sua poesia, appare nella trasmissione “In che verso va il mondo”, condotta e a cura di Davide Rondoni. Nel 2017 è tra i vincitori del concorso per scrittori e poeti emergenti organizzato da Meetale e FUIS e partecipa al 30° Salone Internazionale del libro di Torino, raccontandosi insieme ad altri giovani autori, a Franco Buffoni. Lo stesso anno partecipa come finalista al “Certamen Isotteo” bandito per la XIV ed. di Parco Poesia Festival.