Si è coperto in un attimo il cielo
della Val di Merse
e ora piove, uno squarcio rileva
le zone salienti del bosco d’autunno,
il fascio di luce si muove veloce.
Niente di ciò che sta accadendo
sollecita un commento.
Ciò che si muove nel corpo
segue le stesse leggi:
respiro, peristalsi,
una ghiandola per un castagno,
per ogni organo un leccio,
e uno e due e tre
e quattro e cinque e sei e sette.

Ciò che conta è il cielo
e quella luce che ci fa evidenti.

Tutto sta sotto la luce.

Tutto si muove in noi
con quella luce dentro.

foto: Shelby Robinson-Afterlife explored