EN PASSANT

e sono trenta ad aprile quasi en passant

lo senti il tonfo dentro

delle mura antiche del petto

le seconde battaglie sono le più cruente

le bombarde sui sogni, sulle notti

con i fari e le panchine del porto

quegli amori che sbocciano e sfioriscono

passano l’orizzonte senza increspare l’acqua

non ci sono giorni cerchiati sul calendario

gli entusiasmi con le caravelle

per il nuovo mondo. C’è l’assedio.

Più punge la fame

e più si attaccano calamite sul frigo

 

Francesco Balasso nasce a Thiene (Vi) nel 1986.

Insegna Storia dell’Arte e Sostegno negli istituti superiori. Scrive e scatta fotografie per Seven blog. Ha pubblicato le raccolte auto-prodotte Poesia d’annata (2018) e Paesaggi toscani (2019) con il poeta e disegnatore Conte Baldo. Con il manoscritto Invenzioni a una sola voce è stato finalista al Premio letterario nazionale Beppe Salvia Opera Prima 2019 (associazione Spiragli, casa editrice Lietocolle). È risultato vincitore del concorso “Poesie Superbe#3 – Rosa come Gola” con il pezzo Bulimia.