Fabrizio Bregoli su “Abitare la traccia” di Fabio Prestifilippo