In evidenza

Home/In evidenza

iPoet dicembre 2019 – vince Alessandro Lanucara

Un sonetto E pensi a come mai trascrivi sogni a quanti mondi affondi nel tuo inchiostro e invochi il mare e quasi te ne bagni sguazzando nel deserto del tuo chiostro e sei qualcosa solo mentre impenni la strada come a scuotere il capestro e già ne fai materia dei tuoi segni o ad occhi chiusi in punta del tuo [...]

12 Gennaio 2020|

iPoet novembre 2019 – vince Giuseppe Airaghi

"Si sta bene soltanto quando lui non c'è. Dirlo fa male, ma è verità. Dirlo è terribile come una colpa. Ma non è una mia scelta, una mia decisione, non so comandarmi i sentimenti. Tutto questo mi condanna a subire assenze e presenze a chiamare me stessa madre snaturata". Questo confessi piangendo. Ti stringo le spalle senza portarti conforto. [...]

10 Dicembre 2019|

Un libro da riscoprire – “Il chiarore” di Carla Saracino (LietoColle 2013)

Quando, nel 2006, Carla Saracino pubblicò I milioni di luoghi, e ancora di più quando, pochi anni dopo, diede alle stampe Il chiarore, mi sembrò di poter dire senza ombra di dubbio che una voce poetica pura, dolcissima nella sua tragicità, incisiva come poche sotto il manto di una eleganza fatta tutta di poche essenziali parole, ebbene, una, questa [...]

11 Novembre 2019|

Kate Clanchy – La testa di Shakila – una lettura di Andrea Galgano

fonte: http://www.cittadelmonte.it Il sigillo di Kate Clanchy (1965), poetessa e scrittrice scozzese, che è Creative Writing Fellow of Oxford Brookes University e insegna Scrittura Creativa alla Arvon Foundation, è l’incontro. Grazie alla cura e alla traduzione di Giorgia Sensi, è stata pubblicata, presso la prestigiosa Lietocolle, una scelta di testi, La testa di Shakila[1], con la postfazione di [...]

19 Ottobre 2019|

Fabrizio Bregoli su “Abitare la traccia” di Fabio Prestifilippo

La poesia di Fabio Prestifilippo è poesia della frattura, una poesia che constata la ferita per esporla a nuovo sale, nella consapevolezza che è forse medicabile, ma inguaribile: “fragile fede che cerca / nella rovina il suo senso” o ancora “la luce picchiata / sul buio dei corridoi”. In “Abitare la traccia” assistiamo, per dichiarazione programmatica dello stesso [...]

15 Ottobre 2019|

Francesco Maria Tipaldi, con “Spin 11/10” si conferma l’autore in versi più ardito, spudorato e talentato della sua generazione. Di Mary B. Tolusso

https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste Mentre mia madre dice che De Andrè è un poeta, mentre molti giovani poeti producono compitini tecnicamente apprezzabili, secondo il dettato di questo o quel maestro, la Gialla, collana in versi tra le più meritevoli, frutto della sinergia tra Lietocolle e Pordenonelegge, produce poesia. Spin11/10 è la nuova raccolta di Francesco Maria Tipaldi, poeta che ritengo [...]

11 Ottobre 2019|