Letture Necessarie

Home/Letture Necessarie

Il mondo sottile di Elvira Bianchi

letture necessarie

Elvira Bianchi è una poetessa. Scrivere in modo piano, apparentemen­te semplice, è la sua cifra stilistica. Senza vacue prosopopee e inutili rigonfiamenti di parole. Si può essere il Mondo, nel nostro piccolo

27 Gennaio 2014|

Scripta volant, la bussola di parole di Gaia Borghesi

letture necessarie

La raccolta poetica di Gaia Borghesi si apre col ricordo di un viaggio che diventa metaforico perché rappresenta il cammino di ogni uomo che si avventura tra le stagioni della vita; le immagini sembrano istantanee insieme ai colori ed ai suoni di una natura, a volte, distante.

26 Gennaio 2014|

Cieli di Roma di Luigi Cannillo

letture necessarie

... nei Cieli di Roma il cielo è dove cede la domanda terrestre – e dove s'incastonano cupole d'oro e un canto di fontane. Siamo in un piccolo canzoniere d'amore non dichiarato se non per improvvise emersioni sorgive

/span
24 Gennaio 2014|

Marco Balzano con “Particolari in controsenso”, LietoColle 2008

letture necessarie

Una poesia in tonalità minore, per così dire, caratterizzata da un minimalismo lirico che con delicatezza di tocco e cautela di voce guarda ad aspetti apparentemente secondari. Ma proprio facendo leva su quegli aspetti, la realtà viene osservata nel suo rovescio, nella sua controtendenza... di Roberto Caracci

22 Gennaio 2014|

Su Antonio Porta, per speculum in aenigmate, di Vincenzo Bagnoli

letture necessarie

L'autore che mi viene da accostargli è il Ballard di Atrocity Exhibition, con il suo sguardo implacabile sull' inconscio collettivo delineato nelle forme seriali e ripetitive della città, nelle forme frattali del vivere sociale, nelle stereotipie del linguaggio: come nei blow-up alla Rauschenberg di Liz Taylor distribuiti su ossessivi cartelloni pubblicitari....

21 Gennaio 2014|

Fratello poeta di Giuseppe Piccoli, nello scaffale di Luigia Sorrentino

letture necessarie

“Mi ricordo un giovane timido e gentile che mi aveva portato da Guanda, in diversi faldoni colorati, una grande quantità di suoi versi. La quantità mi aveva un po’ sorpreso e un po’, inizialmente, anche scoraggiato … Poi, però, avevo affrontato quelle poesie, rimanendone spesso decisamente colpito...dalla prefazione di Maurizio Cucchi

17 Gennaio 2014|
Torna in cima