Con la stessa voce - AA.VV.

Cod. Art. 978-88-7848-906-6
€13.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto


Un reciproco riconoscimento è la ragione di questa Antologia, dove la parola dialettale non si mette a sfida bensì in consonanza con la poesia del mondo, soprattutto perché è interessante la scelta che questi autori hanno fatto, indicando, tra le altre cose, quali sono e dove stanno andando le loro intenzioni di poesia, e segnando, con la propria scelta, esplicitamente o implicitamente, anche il loro lavoro di poeti. Inoltre, ogni autore-traduttore presentato in queste
pagine, ha lavorato a partire da motivazioni proprie, e interpretando l’opportunità con la massima libertà di scelta. La modernità del dialetto: quasi una contraddizione in termini? Sembrerebbe difficile rispondere, ma in realtà è, forse, non diciamo facile, ma opportunamente necessario per dare qualche contributo seppur minimo di prospettiva, dopo tutto quello che il Novecento della poesia ha lasciato, soprattutto a casa nostra; qualcosa di utile a rintuzzare i molti modi d’essere poesia oggi non più percorribili (il vecchio fantasma dell’orfismo?, sperimentalismi epigonali?, negazione della propria poesia dopo averla scritta?, forme patetiche di un individualismo lirico capace solo di girare su se stesso?…..), ma che si riaffacciano alla nostra porta, pronti, e in molti casi è già successo, a rioccupare la casa della poesia stessa.

Salva questo articolo per dopo