Gli stati dell'acqua - Alfonso Tramontano Guerritore

Cod. Art. 978-88-9382-148-3
€13.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

Notizia

Alfonso Tramontano Guerritore nasce a Nocera Inferiore nel 1978, vive a Pagani in provincia di Salerno. Autore di versi, racconti e sceneggiature, è giornalista professionista e direttore responsabile del sito di informazione “Saleincorpo”. Scrive di cronaca nera e giudiziaria per il quotidiano “La città di Salerno” dal 2004. Dal 2012 lavora per la compagnia indipendente “Teatro Grimaldello”. Gli stati dell’acqua, raccolta vincitrice dell’edizione 2019 del Premio “Beppe Salvia”, è il suo primo libro.


dalla prefazione di Bartolomeo Smaldone

[...] questa raccolta di poesie si apre e si chiude con un chiaro riferimento a due dei quattro elementi naturali: il fuoco e l’acqua. E non è un caso che l’ordine sia questo, poiché dà le coordinate utili ad affrontare un percorso all’inverso, un riavvolgimento che dalla fase, diciamo così, incendiaria, quella da cui scaturisce l’energia necessaria ad affrontare il percorso stesso, vuole approdare a una sorta di acchetamento, di blando assopimento. O di ritorno; perché l’acqua rappresenta un chiaro luogo d’origine; materia essenziale, come dice il Tramontano stesso, e quindi spazio uterino, di ventre ma­terno, cavernoso: primordiale. Un percorso famelico di vita [...]



Per prima cosa dov’eri
quali racconti porti
nei fogli sotto i piedi
erano forti
o stanchi
se hai visto un altro mare
la gente
è solo immaginazione
per quante gocce conservo di te

ho sete

*

Se il fuoco spaventa gli ospiti tu digli
di non temere l’inverno
con un recinto e un fosso al centro
avranno un posto per non fingere
col cibo sufficiente e le donne
sarà pronto per la notte

sembra un parcheggio, si lamenteranno
sembra un sogno
disordinato sotto il tiro dei venti
con i piedi e i desideri nel ghiaccio
quando il nero avrà preso possesso
dei colori del loro volto
sarà abbastanza

a quel punto la casa andrà in fiamme
con il cuore accecato degli invasori
sotto le coltri tutti insieme
avranno una lapide per parlare al futuro
diranno
quando la giustizia usò le mani
fece una trappola di accoglienza
e strinse altre mani sporche
di sangue versato
Salva questo articolo per dopo