L'Orestea dei fuochi - Piero Marelli

Cod. Art. 978-88-9382-139-1
€14.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

La mano di spada il cuore di fucile.
E i miei passi? Lascio agli altri di credere che tutto
quello che ho fatto è volere degli dei. Il momento delle pallottole
è un mio desiderio non condiviso.
Il mare e poi una terra con tante voci
ha riempito le mie orecchie. Non c’era voglia d’ascoltarle
e in mezzo agli urli qualche volta
ritornava il pianto indivisibile dei figli, soprattutto di una figlia.
Ma non avevo tempo per questo e nemmeno per il sole
che di notte si custodiva nel mare
abbandonando sulla spiaggia ombre che soltanto la luna
era un po’ in grado di richiamare. Le riconoscevo
aspettando da loro un saluto
come di foglia caduta nella posizione della nostalgia
se appena gettato dai loro occhi
sotto le stelle disegnate a ricordo sulle fronti.
Nelle mani correvano fotografie con sguardi più forti
delle vedette, smettendo qualche volta di scongiurarsi nell’attesa
perché le decisioni potevano giocare diversamente
la loro speranza naturale o giocare
il loro occhio mancante o una sera cantata
sulle panche del cortile di casa.


Piero Marelli nasce a Limbiate (Mi) il 17 dicembre 1939 e vive a Verano
Oltre alle raccolte di poesia in dialetto brianzolo, è traduttore da diverse lingue: il suo lavoro pluriennale sui poeti provenzali ha portato alla pubblicazione di una vasta antologia (2008).
Ha tradotto Elegie Duinesi e i Sonetti a Orfeo di R. M. Rilke e una raccolta dal russo di poesie di V. Majakovskij. E altre traduzioni dal francese e dallo spagnolo, e soprattutto, dalla lirica provenzale del Medioevo.

Salva questo articolo per dopo