Le regge su palafitte - Daniele Pietrini

Cod. Art. 978-88-9382-193-3
€15.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto

«Questo libro comincia dalla fine, dal punto di arrivo. Poi, ricomincia, come il resoconto di una vita. E ci pone una delle domande fondamentali dell’esistenza: cosa resta di noi? La memoria nei cari, il bene fatto. In casi rari come questo, la poesia.»

(Dalla prefazione di Maria Grazia Calandrone)


Quartine del viso

Accanto a un viso, io imparo.
Un viso è tutto un corpo che si apre.
Mi ama come parte del paesaggio,
vicino a terra e cielo. Occorre altro?

In treno, per strada, sull’automobile,
sempre un viso mi stilla accanto,
calice che resta colmo ore e ore.
Io raddrizzo la schiena e bevo.

Su quel viso distendo il corpo intero.
Come quando la notte sogni un angelo:
all’alba vibri di una gioia ignota.
Accanto a un viso, amore sgorga in petto –

non chiedere perché: tutto è perfetto.


Daniele Pietrini (1974-2016). Architetto, ha tradotto testi di filosofia orientale per le principali case editrici italiane. Sue poesie sono apparse su riviste italiane: Poesia, Pagine, Fermenti, inglesi: The Day Barque e greche: Poiein. Ha pubblicato tre libri di poesie: Il viaggiatore che non vuole sapere, Semar 2003, con presentazione di Dante Maffia; Il fortino dell’invisibile, Fermenti 2013, con presentazione di Gualtiero de Santi; La vita in più, LietoColle 2017, con presentazione di Maria Grazia Calandrone.



Salva questo articolo per dopo