Verticale - Maddalena Lotter

Cod. Art. 978-88-7848-938-7
€13.00
Disponibile
1
Dettagli del prodotto



Strade

Oltre la strada non si doveva andare

e io che ero la figlia obbediente,

a me che immaginare è sufficiente.




Quarta di copertina

Quali (e quante) sono le età di Maddalena Lotter? A quante generazioni appartiene? E la forma delle sue disetaneità, a cosa (cor)risponde?

Perché, nella sua scrittura, cambia il meccanismo del ricordo secondo i luoghi di scena? Bolgheri sembra essere diversa da Venezia non a causa dei cipressi, ma del “modo” con il quale Maddalena “guarda” – anzi, “vede” – i cipressi.

Ecco, nella scrittura di Maddalena emerge con forza quanto e come la differenza del “punto di osservazione” – steso ad asciugare sul filo spazio/temporale – incida sull’evocazione, sulla capacità di rappresentare rappresentandosi e rappresentandoci, con un libro leggibile intergenerazionalmente a parità di godimento.

Altrimenti detto: Lotter riesce a scrivere in nome della sua generazione, ma anche di altre generazioni. Si tratta di un pregio non comune nelle scritture “giovani”. Allo stesso modo, la differenza tra luce e buio si fa più netta nei ricordi recenti, mentre sfuma nelle provenienze, dove invece la dominante della natura “corsa e attraversata” pare essere il filo conduttore della narrazione.

Michelangelo Camelliti




Notizia

Maddalena Lotter è nata nel 1990 a Venezia, dove vive.

È diplomata in flauto traverso presso il Conservatorio di Venezia e laureata in lettere antiche presso l’Università Ca’ Foscari.

Nel 2014 ha vinto il primo premio al Premio Teglio poesia (sezione under 40) con una silloge inedita; alcuni suoi testi sono raccolti nella antologia Post ‘900, lirici e narrativi (Ladolfi, 2015).

Verticale è la sua opera prima.




Intervista di Valentina Di Cesare a Maddalena Lotter sulla Rivista La Balena Bianca (12/07/2017).

http://www.labalenabianca.com/2017/07/12/maddalena...

Salva questo articolo per dopo